Reti e Associazioni

Connessi con il mondo

ART-ER promuove l’internazionalizzazione del sistema della ricerca tramite la partecipazione a Reti europee ed internazionali e lo sviluppo di progetti di collaborazione, per favorire scambi di conoscenze e valorizzare le competenze e le esperienze regionali.

Per incrementare la partecipazione di imprese e ricercatori ai programmi di finanziamento dell’Unione Europea e contribuire a rendere più efficace l’accesso degli stakeholder regionali alle risorse messe in campo da Horizon 2020, abbiamo attivato un presidio presso l'ufficio della Regione a Bruxelles che svolge attività di networking, ricerca partner e alleanze strategiche.  

Reti e Associazioni a cui ART-ER partecipa:

  • APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea): associazione senza scopo di lucro che opera in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca (MIUR) e la Commissione Europea. Nata nel 1990, rappresenta gli interessi del mondo della ricerca e dell'innovazione tecnologica italiana. Ha sede centrale a Roma e opera attraverso una rete di sportelli regionali su tutto il territorio nazionale. APRE fornisce servizi di informazione, formazione ed assistenza sui programmi di ricerca e sviluppo tecnologico dell'Unione Europea. Dal 2004 siamo sportello APRE EMILIA-ROMAGNA
    Referente: Alessandra Borgatti - apre@art-er.it

 

  • APSTI (Associazione dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani): network nazionale dei Parchi Scientifici e Tecnologici che svolgono azioni di sostegno allo sviluppo economico attraverso l’innovazione per l'integrazione tra i bisogni di crescita delle imprese, con particolare riferimento a quelle piccole e piccolissime, ed il patrimonio di conoscenza espresso dai Poli di eccellenza Tecnologica e Scientifica, dalle Università e dai Centri di Ricerca.
    Referente: Barbara Busi - barbara.busi@art-er.it

 

  • A.SPIRE aisbl  (Sustainable Process Industry through Resource and Energy Efficiency) è un'associazione internazionale senza scopo di lucro costituita per rappresentare il settore dell’industria di processo sostenibile attraverso risorse ed efficienza energetica (SPIRE), con un partenariato pubblico-privato lanciato nell’ambito del programma Horizon 2020 Questa nuova associazione rappresenta più di 130 soggetti industriali, provenienti da oltre dodici paesi in tutta Europa.
    Referente: Leda Bologni - leda.bologni@art-er.it

 

  • Associazione BIg Data
    L’Associazione senza fine di lucro costituita nel 2018 ha come scopo la promozione di una comunità fondata in Emilia-Romagna da centri ed infrastrutture di ricerca di eccellenza nel campo del supercalcolo (High Performance Computing) e del trattamento dei Big Data. Nello specifico l’Associazione promuove la condivisione e l’integrazione delle infrastrutture per i Big Data presenti sul territorio nazionale, allo scopo di rafforzare la capacità del sistema produttivo di sviluppare servizi ed applicazioni basate sul trattamento di Big Data.
    14 i soci fondatori: ART-ER Soc.Cons.p.a (anche nel Consiglio Direttivo), CINECA, CMCC (Centro Euro Mediterraneo Cambiamenti Climatici), CNR, ENEA, INAF, INFN, INGV, IOR, LEPIDA Spa, Università di Bologna, Università di Ferrara, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma.
    Referente: Lucia Mazzoni: lucia.mazzoni@art-er.it

 

  • ASviS - L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha l'obiettivo di far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitarli allo scopo di realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile, nonchè di mettere in rete coloro che si occupano di aspetti specifici ricompresi nei Sustainable Development Goals, allo scopo di:
    • favorire lo sviluppo di una cultura della sostenibilità a tutti i livelli, orientando a tale scopo i modelli di produzione e di consumo;
    • analizzare le implicazioni e le opportunità per l’Italia legate all’Agenda per lo sviluppo sostenibile;
    • contribuire alla definizione di una strategia italiana per il conseguimento degli SDGs (anche utilizzando strumenti analitici e previsivi che aiutino la definizione di politiche per lo sviluppo sostenibile) e alla realizzazione di un sistema di monitoraggio dei progressi dell’Italia verso gli SDGs.

           Referente: Sara D'Attorre - sara.dattorre@art-er.it

 

  • AUDIS e` un’Associazione indipendente pubblico-privata con l’obiettivo di offrire un efficace supporto agli operatori pubblici e privati impegnati in processi di rigenerazione urbana. La sua azione si sviluppa verso l’apertura il mantenimento e il consolidamento dei rapporti con i livelli istituzionali e politici che possono indirizzare i processi di rigenerazione urbana; stimola, arricchisce e valorizzara le esperienze portate avanti dai soci sul territorio, promuove lo scambio e la collaborazione tra soci, sia per raggiungere gli scopi dell’Associazione, sia per facilitare collaborazioni autonome tra gli stessi. Attiva dal 1995 AUDIS raccoglie 4 tipologie di soci: Amministrazioni pubbliche, Enti - Istituti di ricerca – Associazioni, Societa` private e societa` miste pubblico-private, Liberi professionisti, e si avvale di un bollettino AUDISNotizie che raggiunge 8000 contatti.
    Referente: Teresa Bagnoli - teresa.bagnoli@art-er.it

 

  • BUILD UPON nasce da un progetto europeo (Energy Efficiency 9 - Engaging and activating public authorities - HORIZON 2020) coordinato da GBC (Green Building Council) Spagna, insieme a Italia, Croazia, Irlanda e Svezia e che ha coinvolto 13 GBCs in tutta Europa supportati da Word GBC, nonchè ha visto la partecipazione di più di 1.000 stakeholder chiave del settore per dare vita alla riqualificazione degli edifici.
    L’obiettivo è creare una comunità a livello europeo su questo tema creando piattaforme intersettoriali per la collaborazione e le partnership, che coinvolgano tutti i soggetti attivi nel processo di trasformazione sia tecnologico ma che vede anche l’importante presenza di governi, ONG, inquilini.
    Referente: Teresa Bagoli - teresa.bagnoli@art-er.it

 

 

 

  • EBN (European Business & Innovation Centre Network): associazione europea che rappresenta oltre 240 organizzazioni attive nel supporto alla creazione d’impresa e all’imprenditoria innovativa in Europa ed oltre. Creata nel 1984 come iniziativa congiunta della Commissione Europea, di alcuni importanti rappresentanti dell’industria e dei primi Centri Europei d’Impresa e d’Innovazione (Business Innovation Centre), l’associazione EBN raggruppa gli incubatori d’impresa che hanno ottenuto il marchio europeo Business Innovation Centre (BIC), altri incubatori presenti anche in aree extra europee ed organizzazioni che promuovono l’innovazione e l’imprenditoria. EBN realizza attività di assistenza tecnica nella definizione e implementazione di nuove politiche per lo sviluppo dell’imprenditoria, promuove azioni di networking e realizza iniziative speciali di interesse per i membri.
    Referente: Lucie Sanchez - lucie.sanchez@art-er.it

 

  • ECN (European Crowdfunding Network): è una rete professionale che svolge iniziative per innovare, rappresentare, promuovere e proteggere l'industria europea del crowdfunding come aspetto chiave dell'innovazione nell'ambito della finanza alternativa e della tecnologia finanziaria. Siamo partner dal 2017.
    Referente: Martina Lodi - martina.lodi@art-er.it

 

  • Enterprise Europe Network la più importante rete europea a sostegno delle imprese e della ricerca industriale. Istituita dalla Commissione europea nel 2008 è presente con 600 punti di contatto oltre 50 paesi nel mondo. La Rete fornisce gratuitamente servizi a sostegno della competitività, dell’innovazione e del trasferimento tecnologico e a supporto della creazione di partnership internazionali. Facciamo parte del nodo lombardo-emiliano ‘SIMPLER’ insieme a: FINLOMBARDA, INNOVHUB-SSI Azienda Speciale CCIAA Milano FAST, Confindustria Lombardia, Unioncamere Lombardia, CNA Lombardia, Unioncamere Emilia-Romagna, Confindustria Emilia-Romagna, CNA Emilia-Romagna, SIDI Eurosportello Azienda Speciale CCIAA Ravenna, ENEA
    Referente: Maria Gabriella Gualandi - simpler@art-er.it

 

  • EFFRA (European Factories of the Future Research Association): è un'associazione guidata dall'industria per promuovere lo sviluppo di nuove e innovative tecnologie di produzione. Rappresenta la componente privata della partnership pubblico privata “Fabbriche del futuro”.
    Referente: Leda Bologni - leda.bologni@art-er.it

 

  • EIT CLIMATE KIC è la più importante partnership pubblico-privata europea sui temi del cambiamento climatico. Nata nel 2010, è una delle prime tre Knowledge & Innovation Communities (KICs) create dall’European Institute of Innovation and Technology (EIT), l'agenzia europea che ha lo scopo di supportare la crescita sostenibile. La missione della Climate KIC è creare, supportare e rafforzare una community dinamica per costruire la zero carbon economy.
    Referente: Teresa Bagnoli - teresa.bagnoli@art-er.it

 

  • EIP RAW MATERIALS - European Innovation Partnership on Raw Materials: è una piattaforma che riunisce diversi attori dall'industria, alla pubblica amministrazione, dal mondo accademico e della ricerca alle ONG. La sua missione è quella di fornire una guida di alto livello per la Commissione Europea, gli Stati membri e gli attori privati/pubblici sulle sfide legate alle materie prime (dall'approvvigionamento al riciclo in un ottica di circular economy). 
    Dal 2012 partecipiamo all'iniziativa e contribuisce alla redazione e attuazione dello Strategic Implementation Plan (SIP).
    Referente: Daniela Sani - daniela.sani@art-er.it

 

  • EIT RAW MATERIALS è la comunità dell'innovazione lanciata dall’European Institute of Innovation and Technology (EIT), sul tema delle materie prime. Rafforzare l'innovazione e la competitività nel settore per assicurare all'Europa una crescita sostenibile in grado di garantire sviluppo economico e nuovi posti di lavoro di alta qualità. Questi gli obiettivi del più grande partenariato europeo sul tema delle materie prime, costituito da imprese, istituzioni di ricerca e università, che dovrà fornire nuove soluzioni, prodotti e servizi per l'estrazione, il processamento e il riciclo delle materie prime.
    Referente: Daniela Sani - daniela.sani@art-er.it

 

  • ERRIN (Rete per la Ricerca e l’Innovazione delle Regioni Europee): raccoglie oltre 90 regioni dell'Unione Europea. La rete facilita lo scambio di conoscenze, organizza azioni congiunte di influenza sulle politiche tramite lobby verso le istituzione comunitarie, e partecipa al dibattito con le istituzioni e alle consultazioni politiche dell'Unione per sostenere le esigenze delle regioni europee. La Rete promuove inoltre le partnership di progetto con l'obiettivo di migliorare l’accesso ai programmi UE e rafforzare la capacità di ricerca ed innovazione dei territori che rappresenta.
    Referente: Viorika Dishnica - apre@art-er.it

 

  • EURADA (Associazione Europea delle Agenzie di Sviluppo Regionale): organizzazione no-profit cui partecipano circa 150 agenzie di sviluppo che promuove lo sviluppo economico regionale attraverso lo scambio di esperienze e di buone pratiche tra i membri, la partecipazione a programmi di sviluppo territoriale e di supporto alle imprese, il dialogo con la Commissione Europea e con le altre istituzioni comunitarie. Eurada ha anche forti legami internazionali grazie ad una collaborazione con l'International Economic Development Council (Iedc) negli Stati Uniti, e con reti di agenzie per lo sviluppo economico in Cina, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.
    Referente: Valeria Bandini - programmaeuropa@art-er.it

 

  • ITALIASTARTUP l’associazione no profit che sostiene e dà voce all’ecosistema delle startup italiane. Fondata nel 2012, l’Associazione è una piattaforma indipendente e collettiva dove raccogliere i pensieri, i progetti e le strategie per dare vita anche nel nostro Paese a un ecosistema imprenditoriale competitivo, capace di accogliere e alimentare l’innovazione.
    Referente: Sara Monesi: sara.monesi@art-er.it

 

  • Osservatorio sulla sostenibilità ambientale: associazione senza scopo di lucro, fondata da Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili del Comune di Bologna, ART-ER e Ordine dei Chimici del Comune di Bologna, con la finalità di approfondire e promuovere lo studio e la ricerca sui temi connessi alla sostenibilità ambientale. L'applicazione del Protocollo di intesa firmato con il Comune di Bologna nell'ambito del PAES, mirato al monitoraggio dei dati ambientali delle imprese del territorio, e la promozione di collaborazioni con enti locali e sistema dell'innovazione regionale sono tra i principali obiettivi dell'Osservatorio. L'associazione è aperta all'adesione di Enti pubblici o privati, caratterizzati da analoghe finalità.
    Referenti: Teresa Bagnoli teresa.bagnoli@art-er.it e Ugo Mencherini ugo.mencherini@art-er.it

 

  • Mindsetter: associazione fondata da un gruppo di beneficiari dei percorsi Emilia Romagna in Silicon Valley per creare una rete di startup solida in grado di restituire al territorio competenze, contatti e conoscenze apprese in Silicon Valley. Mindsetter, in solo un anno, ha raccolto l'adesione di 45 startup innovative di tutta le regione E-R. L'associazione organizza ciclicamente incontri per favorire la collaborazione tra aziende e startup e la coesione tra neoimprenditori impegnati ad avviare nuovi business innovativi.
    Referenti: Irene Mingozzi e Giorgia Cossovel

 

  • PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile): è lo strumento con cui il Comune di Bologna, in collaborazione con altri soggetti della città pubblici e privati, intende ridurre le emissioni di CO2 del 20% entro il 2020, come previsto dal Patto dei Sindaci promosso dalla Commissione Europea, a cui Bologna ha aderito nel 2008. Il PAES descrive il contesto territoriale, fa una dettagliata lista delle emissioni di CO2 suddivise per settore, illustra le attività già sviluppate e in corso e delinea gli obiettivi, le linee di azione e gli interventi che saranno realizzati nei prossimi anni.
    Referente: Stefano Valentini: stefano.valentini@art-er.it

 

  • PNICube è l’Associazione che riunisce gli incubatori e le business plan competition, denominate Start Cup, accademiche italiane, nata con l’obiettivo di stimolare la nascita e accompagnare al mercato nuove imprese ad alto contenuto di conoscenza di provenienza universitaria.
    L’Associazione ad oggi conta 49 associati tra Università e incubatori accademici ed è promotrice di due importanti iniziative: il Premio Nazionale per l’Innovazione – PNI, che seleziona le migliori idee d’impresa innovative, e l’evento Italian Master Startup Award che premia la giovane impresa Hi-Tech che ha conseguito il maggior successo di mercato.
    La Start Cup Emilia-Romagna è la business plan competition di ART-ER, realizzata in collaborazione con le Università e i Centri di ricerca della regione per favorire la nascita di nuove imprese ad alto contenuto innovativo, e finanziata dalla Regione Emilia-Romagna.
    Referente: Silvia Falciasecca, silvia.falciasecca@art-er.it

 

  • SERN Startup Europe Regions Network - La rete SERN è stata ufficialmente lanciata a Bruxelles nell'ottobre 2015 come organizzazione non profit, sostenuta da una serie di autorità locali europee, tra cui Baden-Württemberg, Lisbona, Nizza/Cote d'Azur, Emilia-Romagna, Extremadura .
    Obiettivi della rete:
    1. Rafforzare i legami tra le autorità regionali, le agenzie di sviluppo, le università e le associazioni che costituiscono gli ecosistemi per la creazione d'impresa innovativa;
    2. Fornire informazioni e policy paper sulle misure adottate dalle regioni per sostenere le startup, evidenziando le migliori pratiche;
    Referente: Sveva Ruggiero: sveva.ruggiero@art-er.it

 

  • VANGUARD INITIATIVE: Rete europea per una  nuova crescita attraverso le Smart Specialization, è nata su proposta delle Regioni del Nord del Belgio, le Flanders, parte della conferenza “Regioni come motore della nuova crescita” del Parlamento Europeo, alla presenza del Presidente del consiglio europeo, Mr. Herman Van Rompuy. Il 13 Novembre 2014  a Milano i membri della Vanguard Initiative hanno ufficialmente firmato la Dichiarazione di intenti ufficiale. I membri sono 30. L’approccio della Vanguard Iniziative insiste nel trovare sinergie tra specializzazioni regionali e priorità nazionali ed europee, tramite la costruzione di una Smart Specialisation Plattform for Advanced Manufacturing (in sigla SSP-ADMA).
    Referente: Francesco Paolo Ausiello - francescopaolo.ausiello@art-er.it

 

  • Artificial Intelligence and Human-Machine Interface è una area tematica della TSSP Industrial Modernisation.
    La tematica coinvolge una partnership di 8 regioni Europee, ciascuna
    delle quali contribuisce all’avanzamento dei lavori con in proprio gruppo di lavoro regionale. Rappresentiamo la regione Emilia-Romagna, leader della partnership. In questo ruolo si è occupata della definizione degli obiettivi primi, dell’avvio della partnership e si occupa tuttora del coordinamento delle attività della partnership, della definizione degli obiettivi intermedi e dei metodi.
    Scopi principali della tematica sono: introduzione delle nuove tecnologie di AI-driven Human-Machine Interface nei processi produttivi, rivisitando l’idea del design dell’ambiente di lavoro nell’ottica dell’incremento del benessere dell’operatore e dell’aumento dell’efficienza; Adozione delle misure necessarie per mitigare il potenziale impatto negativo della automazione degli impianti produttivi sul lavoratore, dalla sfera occupazionale a quella tecnica; Aumentare il livello di “istruzione digitale” fornito agli operatori e richiesto dalle nuove sfide che si verranno a creare negli ambienti di produzione.